COME ISCRIVERSI:CLICCARE SU QUESTE RIGHE COMPILARE
" NON A PENNA MA SOLO IN DIGITALE" E CONSEGNARE A MANO AI SOLI RESPONSABILI
QUOTA ASSOCIATIVA DAL GIORNO 1 GENNAIO AL 31 DICEMBRE 2016 €. 40,00
SOLO PER I NUOVI ISCRITTI DAL GIORNO 31 AGOSTO AL 31 GENNAIO €.25,00





AIUTACI A MIGLIORARE IL PARCO GIOCHI
da questo LINK (voliamo)







PARCO GIOCHI A 6 ZAMPE”CANI FELICI” MONTELLO IN NATURA






da "LA TRIBUNA DI TREVISO"


MONTEBELLUNA. Da martedì prossimo degli "angeli con la coda" entreranno nel reparto psichiatria dell'ospedale di Montebelluna per aiutare i pazienti a guarire con più affetto e meno medicine. Si tratta dei cani accompagnati dagli educatori cinofili dell'omonima associazione guidata da Antonio Scalise. "Angeli con la Coda" si occupa da tempo di educazione all'interazione tra cani ed umani. Il gruppo non si limita al lavoro tra gli animali ed i loro padroni, ma da tempo svolge attività con scuole, diversamente abili ed anziani delle case di riposo.foto Il sogno di portare i cani ai pazienti del ospedale nasce nel 2014 con il "caso" di Franca Canal, poi deceduta: una socia del gruppo affetta da una grave malattia e ricoverata proprio al San Valentino di Montebelluna. Lei e la sua cagnolina Briciola avevano una grande nostalgia l'una dell'altra. Nell'ottobre di quell'anno Scalise e i suoi volontari ottennero dall'ospedale il permesso di organizzare una commovente visita di Briciola nel cortile esterno del nosocomio. A dicembre di quell'anno Franca venne a mancare e da allora l'associazione "Angeli con la Coda" lavora perché queste visite, che hanno di fatto anche un carattere terapeutico per la psiche, potessero ripetersi anche per altri pazienti. Quello che avverrà nel reparto psichiatria va in questa direzione. «Tecnicamente si tratta di un'attività assistita con gli animali il cui scopo è aiutare gli utenti nella socializzazione favorendo il lavoro di gruppo» spiega Scalise. Cani e conduttori incontreranno i pazienti nel cortile interno del reparto in pieno accordo con il primario, Giuseppe Salce, e con la direzione sanitaria del San Valentino. «Dopo questo primo incontro, nel pomeriggio del 20 settembre, esamineremo la situazione assieme all'équipe della psichiatria, fisseremo il calendario dei prossimi appuntamenti e lavoreremo su piani specifici in modo di essere il più utili possibili ai pazienti» conclude il presidente dell'associazione. Il lavoro sarà complesso e mirato, ma sarà svolto sotto forma di volontariato. Angeli con la Coda spera che questo sia il primo passo verso una collaborazione più ampia con le strutture sanitarie della zona. Un grande desiderio del sodalizio è quello che l'esperienza in psichiatria si estenda ad altri reparti dell'ospedale e alle strutture di sostegno del territorio. Sogni ambiziosi all'insegna della solidarietà.
Gino Zangrando

Sito:
via s.martino 10
presa del montello n.12
volpago del Montello"Treviso"
Referente associazione angeli con la coda
Scalise Antonio
Cell.347 8164048
Mail: info.parcogiochia6zampe@gmail.com